Isla Margarita

L’ isola di Margarita, o meglio la isla margarita, è la più grande delle isole dello stato insulare di Nueva Esparta.

Si trova nel Mar dei Caraibi, a nord est al largo delle coste del Venezuela. La maggiore città è Porlamar.

Il turismo è l’attività principale di isla margarita, favorito dal clima mite e secco presente tutto l’anno, e dalla presenza di numerose ed incantevoli spiagge, alcune adatte alla pratica del windsurf e dello skysurf, nonchè dello snorkeling.

Scopriamo Isla Margarita

L’isola si divide di due parti: a occidente la penisola di Macanao, una terra arida e poco popolata dal paesaggio desertico; a oriente la vegetazione è più rigogliosa e vive la maggior parte della popolazione.

Sulle spiagge di isla margarita è possibile gustare i prodotti tipici a base di pesce fresco oppure di carne. Vi è inoltre la possibilità di rinfrescarsi con un buon coco frio (cocco fresco) aperto davanti ai vostri occhi a colpi di machete.

Sull’isola sono presenti diverse fortificazioni spagnole, considerate patrimonio nazionale.

Situata nel Mare Caraibico tra le latitudini 10° 52′ N e 11° 11′ N e le longitudini 63° 48′ W e 64° 23′ W, isla margarita appartiene allo stato di Nueva Esparta che comprende anche le isole di Coche e Cubagua.

Isla margarita , lunga 78 km e la sua massima larghezza è di circa 20 km, è formata da due penisole unite da un istmo, e copre un’area di 1,020 km², divisa in due parti unite da una striscia di sabbia di 18km, offre un clima è molto soleggiato e secco, con temperature da 24 a 37 °C.

La maggior parte dei 420,000 residenti a isla margarita vivono nella parte est, più sviluppata, specialmente nella città di Porlamar e l’adiacente città di Pampatar. Altri centri sono le piccole cittadine di La Asunción, la capitale della regione, o Juan Griego. Per raggiungere l’isola esistono voli diretti da Caracas e altre città venezuelane, come voli di linea o charter da molte città europee o nordamericane, traghetti da Puerto La Cruz, Cumaná, e La Guaira.

La penisola di Macanao ha una montagna centrale. L’altitudine maggiore è di 760 m (Pico de Macanao). Molti picchi più bassi seguono un orientamento nord-sud, con profonde valli tra di loro. La principale di queste valli è quella di San Francisco nella parte nord della penisola. La penisola di Paraguachoa, ad est, è formata da un massiccio montuoso da Porlamar a Cabo Negro. Le cime più alte sono San Juan o Cerro Grande (920m) e El Copey (890m). Entrambe le penisole sono unite da La Restinga, un istmo di bassa altitudine, con una laguna chiamata La Restinga.

la storia di isla margarita

Nel 1498, Cristoforo Colombo scoprì isla Margarita. I nativi locali, chiamati Guaiqueries, ricevettero a braccia aperte i conquistatori, ignari del fatto che successivamente sarebbero stati convertiti in schiavi dalla propria stessa ricchezza. Le perle rappresentarono almeno un terzo di tutto il tributo alla Corona Spagnola dal Nuovo Mondo.

Isla Margarita dovette essere fortificata contro i crescenti attacchi dei pirati, e molte di queste fortificazioni rimangono tuttora. Nel 1561, l’isola fu saccheggiata da Lope de Aguirre, un famoso violento e ribelle conquistador che tenne gli isolani nel terrore fino al suo ritorno nella terraferma in un tentativo di sottrarre Panama alla Corona spagnola.

Nel 1814, gli isolani combatterono con successo per l’indipendenza dalla Spagna, e isla Margherita divenne il primo territorio libero del Venezuela. Fu nell’isola che Simón Bolívar, chiamato successivamente Libertador, fu confermato come Comandante in capo della nuova repubblica, la Grande Colombia. Da qui, iniziò a liberare Venezuela, Colombia, Perù, Ecuador e Bolivia dal dominio spagnolo.

La città più grande dell’ isla Margarita è Porlamar, conosciuta per i suoi centri commerciali. Ci sono molti negozi e ristoranti. Vivono qui circa 85’000 abitanti durante la bassa stagione e 125’000 durante l’alta stagione.

Ci sono due spiagge cittadine e un porto per navi da crociera molto importante. I più grandi centri commerciali sono nella sua giurisdizione: Sambil Margarita, Rattan Depot, Centro Comercial AB (Avenida Bolivar), e La Redoma.

Pampatar è la seconda città dell’isola per grandezza. Ha circa 50.000 abitanti. Possiede una bella e lunga spiaggia cittadina con molti ristoranti. È la sede del Castello San Carlos Borromeo costruito approssimativamente dal 1664 al 1684.

Fino a qualche anno fa, Pampatar era un pittoresco villaggio di pescatori ma, grazie al turismo, in tempi recenti è diventato uno dei principali centri notturni dell’isola.

La capitale di Isla Margarita

La Asunción è la capitale dello stato federale Nueva Esparta con circa 25’000 cittadini. È sede del governo regionale. Ad Asuncion, si trovano pochi ristoranti e due parchi naturali, entrambi con una ricca flora.

Una cittadina di circa 45’000 persone. Ci sono piccoli centri commerciali e belle spiagge. Alcuni dei migliori ristoranti dell’isola si trovano a Juan Griego. La Galera è una fortezza non lontana dal centro della città, dove, nei primi anni della decade del 1820, fu combattuta una dura battaglia per l’indipendenza.

L’Isola di Margarita può essere raggiunta con un traghetto o con un aereo. L’aeroporto internazionale Santiago Mariño si trova a 25 km dalla città di Porlamar.

ll suo status di porto duty-free e la prossimità alla terraferma, fanno dell’isola uno dei migliori luoghi di villeggiatura per i venezuelani. I vacanzieri affollano l’isola specialmente a Natale, Pasqua e da luglio a metà settembre.

L’isola di Margarita ha numerose spiagge, alcune solitarie, altre affollate è anche presente un parco di divertimenti che vanta delle montagne russe mozzafiato. Playa El Agua, nel nord dell’isola, è una delle più popolari con chilometri e chilometri di fine sabbia. Playa El Yaque è conosciuta internazionalmente come un eccellente luogo per il windsurf.

Playa Parguito e Playa Caribe (frequentate dagli appassionati del surf) e Punta de Arena sono spiagge altrettanto popolari.

La spiaggia Playa Puerto Cruz è una delle più frequentate da turisti stranieri. Inoltre sono da citare playa manzanillo, una spiaggia caratteristica per le sue acque quasi sempre calme e parque el agua, un parco di divertimenti acquatici dove tutti si riescono a divertire!

Da vedere a isla margarita

Imperdibile meta di interesse turistico è il museo di arte contemporaneo Francisco Narvaez dove è esposta una collezzione permanente di scolture e dipinti di questo artista, nato a Margerita (1905-1982) mentre in altre sale vengono esposte mostre contemporanee. Il museo è situato all’angolo di Colle Igualdad con Colle Diaz.

La stagione delle piogge va da Novembre a Gennaio piove sopratutto la notte.

Vita notturna a isla margarita

La vita notturna è molto movimentata ed è situata nel centro commerciale Costa azul in Avenida Bolivar sulla spiaggia Concorde a Pampatar, e nelle stradine di Pampatar i mezzi consigliati x spostarvi sono i taxi, state attenti non prendete quelli abusivi.

Uno dei lidi che tiene in questo momento una maggior popolarità è Playa Caribe, situata a poca distanza di Juan Griego. Mare poco profondo e onde di media altezza. La spiaggia è molto gradevole o con molte palme. A Playa Caribe potete trovare vari ristoranti che fanno da cornice alla spiaggia stessa . Approfittate la opportunità per bere acqua di cocco e degustare la sua polpa.

Playa el agua è una delle spiagge più ricercate a isla Margarita: lunga, molti palmizi, ampia, nella sua parte a nord è ancora deserta e praticamente intatta.

Playa El Agua è la spiaggia più famosa di isla margarita : qui, soprattuto durante i periodi di vacanza dei Venezuelani, troviamo la spiaggia piena di gente.

Playa El Yaque , situata a cinque minuti di auto dall’aereoporto, è ricercata non solo per gli amanti del surf o di chi vuol fare Kite ai caraibi ma anche dalle famiglie con bambini piccoli: buon vento, acqua poco profonda e sole tutto l’anno.

Anche Playa Parguito è usata quasi esclusivamente allo stesso scopo, offrendo  ristoranti , bar, e noleggio di ombrelloni e lettini; meno venditori ambulanti che sulle altre spiagge. Alla punta estrema della spiaggia vi è una piccola collina da dove si può osservare un bel panorama della spiaggia e verso il Tirano.

Isla margarita è davvero un posto speciale dove passare una vacanza indimenticabile

2016-10-20T08:49:53+00:00

Leave A Comment